domenica , 19 Maggio 2019
Home / Aggiornamenti / Nasce “Ok, ci sei!” l’applicazione per non dimenticare i bambini nelle auto

Nasce “Ok, ci sei!” l’applicazione per non dimenticare i bambini nelle auto

La tecnologia ci apre le porte verso l’innovazione e la modernità ma, talvolta, viene sfruttata per salvaguardare la vita delle persone. Grazie a due startup di successo, sarà possibile salvare quei bambini che, a causa di amnesie dissociative, vengono abbandonati nelle auto andando incontro ad un triste destino. Nasce così l’applicazione capace di salvare la vita di molti bambini.

Da tempo i media ci raccontano di tragedie che vedono protagonisti bambini piccoli che hanno perso la vita a causa dell’amnesia dissociativa che ha colpito inaspettatamente i loro genitori in un particolare momento della giornata.
L’amnesia dissociativa colpisce persone sane di mente, con nessun disturbo psicologico, a seguito di particolari momenti di stress. La persona colta da questo disturbo, tende a dimenticare dati personali molto importanti e  purtroppo, in casi limiti, sono proprio i bambini ad essere dimenticati nelle auto da genitori convinti di averli accompagnati all’asilo nido.
Proprio per questo l’Associazione Gaia Onida (fondata dopo la morte di Gaia che perse la vita nel 2016 a causa dell’amnesia dissociativa), ha promosso il progetto “Ok, ci sei!” in collaborazione con inTouch srl sturt up che si occupa dello sviluppo di software.
“Ok, ci sei!” è un software ideato e promosso per aiutare i genitori colti da amnesia dissociativa per evitare che dimentichino i loro piccoli nelle auto. Il funzionamento di questo software salvavita è molto semplice. Gli asili nidi saranno provvisti di un registro elettronico molto simile a quelli utilizzati dagli insegnanti nelle scuole superiori, in cui segnaleranno l’assenza dei bambini non arrivati nella struttura.
Dopo pochi minuti l’applicazione invierà sms ed email ai genitori dei bambini assenti per evitare eventuali tragedie.
L’applicazione “Ok, ci sei!” è stata sperimentata già in 2 asili nido nella provincia di Livorno (Mammolo e Mio Nido) ed ha avuto esito positivo. Ma la software house inTouch sta ancora lavorando per rendere l’applicazione utilizzabile anche da remoto, rendendola ancora più semplice e sicura in modo che, se tutto procederà per il meglio, potrà essere utilizzata in tutti gli asili d’Italia.
E’ inutile dire che, se questa applicazione fosse esistita già da qualche anno, molti bambini sarebbero ancora vivi, dobbiamo infatti guardare avanti e pensare quanti saranno salvati grazie a questo software e alla collaborazione dell’ Associazione Gaia Onida e inTouch srl mosse unicamente per tutelare e salvaguardare i nostri piccoli.

Check Also

WhatsApp – In arrivo importanti novità entro la Primavera

Il team di WhatsApp non si arresta e fa di tutto per rendere l’utilizzo della …

Lascia un commento